DOCUMENTI, DOGANA, BAGAGLIO

Unico documento riconosciuto in Kenya e’ il passaporto valido per almeno 6 mesi oltre la data del viaggio e aggiornato con il pagamento della tassa annuale. I minori devono essere inseriti nel passaporto dei genitori o di chi ne fa le veci. Per informazioni piu’ dettagliate o per persone residenti in Italia ma con cittadinanze straniere o muniti di un passaporto non rilasciato dalla Repubblica Italiana consigliamo di rivolgersi in questure, agli uffici distaccati di Pubblica Sicurezza, Ambasciata o al Consolato.

Ricordate

Non ponete mai i documenti di viaggio in valigia, ma metteteli nel bagaglio a mano. Trascrivete inoltre il numero del vostro documento di espatrio, in modo da averlo sempre a disposizione in caso di smarrimento o di furto.

Dogana e Tassa Aeroportuale

E’ severamente vietato acquistare avorio, pelli di elefante, trofei d’animali e sostanze stupefacenti. Per le partenze internazionali, sia voli di linea che charter e’ richiesto il pagamento di una tassa aeroportuale pari a 20 dollari a persona. Il giorno di partenza fate in modo di avere la somma richiesta gia’ disponibile. Per le tratte nazionali la tassa e’ di 50 scellini kenyoti. Visto in loco USD 50.

Bagaglio

Il bagaglio pesante, che non deve superare i 20 kg di franchigia, al momento della registrazione all’aeroporto dovra’ essere consegnato al personale addetto che rilascera’ in cambio, le ricevute per ogni bagaglio registrato. I bambini di eta’ inferiore ai 2 anni, non hanno diritto ad alcun bagaglio registrato a loro nome, ma possono essere trasportati con passeggini o culle. Nel caso in cui il peso bagaglio di ciascuna persona superi la franchigia ammessa, la compagnia aerea puo’ richiedere il pagamento della differenza. Ogni passeggero puo’ portare con se’ a bordo dell’aereo (bagaglio di cabina) borse a mano (45x35x18), soprabiti, ombrelli, macchine fotografiche, ecc. Tutti i bagagli devono essere contrassegnati con le apposite etichette che vengono spedite all’agenzia intermediaria alcuni giorni dopo la prenotazione e consegnate anche in aeroporto il giorno della partenza, le stesse devono essere compilate con il nominativo del partecipante, l’hotel e l’aeroporto in modo chiaro e leggibile.
Un consiglio: non riponete nel bagaglio che sara’ registrato oggetti fragili, bottiglie, documenti di viaggio o di identita’ chiavi di casa e dell’auto, ed in particolar modo denaro e gioielli, poiche’ nel caso sfortunato di smarrimento la compagnia aerea rimborsera’ in base al peso del bagaglio e non in base al valore intrinseco degli oggetti smarriti. Inoltre se desiderate portarvi appresso VHS e pellicole fotografiche, ricordatevi di riporle nell’apposita custodia, poiche’ le cellule fotoelettriche attraverso cui passeranno durante il controllo potrebbero danneggiarle. Non possono essere trasportati in alcun modo materiali pericolosi o nocivi come gas compressi, veleni, materiali maleodoranti ecc.
Il bagaglio viaggia a rischio e pericolo del passeggero. Chi lo desidera puo’ richiedere alla sua agenzia di viaggio la polizza di assicurazione contro ogni rischio di furto, smarrimento o danno. Ovviamente il bagaglio registrato preso in custodia dal Vettore non puo’ essere richiesto durante il viaggio.

Noleggio Auto

Chi desidera noleggiare un’auto all’estero deve presentare i seguenti requisiti: avere 21 anni (generalmente questa e’ l’eta’ minima), essere in possesso della patente di guida (non e’ necessario che sia Internazionale) da almeno un anno.

ANIMALI, RITROVO, VOLO, SMARRIMENTI

Trasporto animali o oggetti particolari

Prima di effettuare un viaggio abbiate l’accortezza di informarvi sempre sulle condizioni di trasporto in vigore, presso l’Ufficio di Polizia Doganale dell’aeroporto.

Ritrovo in aeroporto

Il ritrovo in aeroporto avviene presso il banco di convocazione generalmente tre ore prima della partenza del volo. In nessun caso tale operativo verra’ modificato per attendere i ritardatari. E’ necessario quindi che programmiate in tempo utile la vostra partenza da casa, tenendo conto di eventuali imprevisti. Giunti in aeroporto recatevi presso il nostro banco, dove sarete attesi dal nostro personale incaricato che vi consegnera’ il biglietto aereo e vi assistera’ nelle pratiche di accettazione. Durante lo svolgimento di tali formalita’ potete scegliere il posto desiderato (fumatori e non) e se siete in stato interessante* fatelo presente in modo da ottenere un posto nelle prime file. Il numero del vostro posto a bordo sara’ riportato sulla carta di imbarco. Effettuate quindi il controllo dei documenti di identita’ e poi accedete in sala transito dove potete acquistare articoli porto franco presso il Duty Free Shop. Non trattenetevi a lungo in tale zona e controllate se il vostro volo e’ stato annunciato. Quando verra’ chiamato dirigetevi verso l’uscita (gate) presentando solo la carta d’imbarco.

*Le donne in stato interessante che hanno superato le 28 settimane di gravidanza devono presentare generalmente un certificato medico che attesti la loro idoneita’ a volare. Se superano le 32 settimane il permesso puo’ essere rifiutato.

Durante il volo

Una volta preso posto sull’aeromobile verrete assistiti da hostess che, a seconda dell’ora, e della durata del volo, serviranno un pasto o un rinfresco (le bevande alcoliche sono sempre a pagamento). Poi gli assistenti di volo passeranno a vendere articoli Duty Free (esenti da imposte nazionali e quindi a prezzi bassi), di solito sigarette, liquori, profumi, acquistabili anche durante il ritorno. Le apparecchiature elettriche quali registratori, piccoli TV, radio, cellulari ecc. potranno essere trasportate ma non usate.

Danneggiamento o smarrimento di documenti, bagagli ecc.

Tutti i danni subiti dai bagagli durante il trasporto all’hotel dovranno essere comunicati immediatamente alle nostre guide. I bagagli danneggiati in aeroporto dovranno invece essere denunciati all’Ufficio Lost and Found prima di lasciare l’aeroporto. Compilate l’apposito modulo, tenete la copia della denuncia stessa e avvertite immediatamente i nostri incaricati. La perdita di oggetti preziosi o denaro deve essere denunciata alla piu’ vicina stazione di polizia entro 24 ore.
Conservate la copia della denuncia che verra’ compilata ed avvertite tempestivamente i nostri incaricati che provvederanno ad assicurarvi la migliore assistenza possibile. Nel caso in cui abbiate bisogno urgente di denaro vi consigliamo di contattare la vostra banca in Italia. Potrete cosi’ ottenere la somma richiesta nel piu’ breve tempo possibile tramite bonifico telegrafico della banca presso la sua corrispondente locale.

COME AFFRONTARE UN VIAGGIO IN KENYA

L’idea di un viaggio in Kenya è un mito dell’immaginario collettivo. Attenti a non farvelo sciupare. Dovete difendere il vostro sogno. Se maturate il proposito di visitare questa terra, preparatevi scrupolosamente. Consultate i programmi che le agenzie vi propongono, studiateli. Grazie ad Internet oggi si possono verificare tutte le promesse; si possono distinguere quelle “facili” (magari troppo a buon mercato) da quelle più serie. E poi partite con gioia. Vi suggeriamo un piccolo manuale che, forse, vi potrà essere utile. Un serie di domande alle quali dovrete dare una risposta: quando? per quanto tempo? Dove e per che cosa?

Quando? Salvo la stagione delle piogge, il clima del Kenya è praticamente sempre favorevole. L’estate corrisponde all’inverno dell’emisfero nord. La stagione più calda, come minori incognite, è senz’altro da dicembre a marzo. In questo periodo la temperatura va dai 35/40 gradi di giorno ai 23/25 della sera. Stagione congeniale, quindi, per il mare ma anche per i safari. Certo, essendo alta stagione, i prezzi sono più alti ed i voli più affollati. Sarebbe un errore credere, però, che sia da escludere agosto (in altre parole l’inverno sub tropicale). La stagione delle grandi piogge termina verso la fine di luglio, per cui, nonostante il monsone, il clima è comunque piacevole: caldo di giorno (30-35 gradi) piacevole frescura di sera (20-25 gradi). Purtroppo agosto è venduto dai tour operator europei (in specie quelli italiani) come alta stagione, resta l’inconveniente delle tariffe troppo “calde” e del conseguente affollamento in specie nei safari. La stagione ideale, per coloro che non abbiano pressanti impegni di lavoro, sarebbe settembre o marzo.

Per quanto tempo? Gli scarsi collegamenti aerei diretti fanno sì che sia più conveniente rivolgersi a chi offre voli charter e quindi pacchetti completi di sette notti o multipli. Visto che, nella maggioranza dei casi, non è un viaggio che si voglia o si possa ripetere spesso, la durata più giusta è 15 giorni, a patto che si costruisca insieme ad un tour operator specializzato un soggiorno “intelligente”. La combinazione giusta è mare-safari. Attenzione, però, a non farsi propinare combinazioni “mordi e fuggi”. Va bene l’avventura ma occhio agli avventurieri. E’ necessario scegliere le compagnie più specializzate e più serie. Quelle che conoscono davvero ciò che vi stanno proponendo.

Dove e per che cosa? Vi dovete porre degli obiettivi. Detto che anche in due settimane è praticamente impossibile placare tutte le vostre curiosità, fate delle scelte. Vi interessano i safari? Privilegiate allora dei tour che consentano di visitare Parchi e Riserve di grande qualità. Attenzione a non accumulare troppi spostamenti, perché i viaggi sono spesso lunghi e scomodi. Meglio è concentrarsi su uno o due Parchi e apprezzare per intero le bellezze e le curiosità dell’ambiente. Vi interessa il Paese? Allora optate per una combinazione che vi faccia apprezzare la diversità dei luoghi, comunque con almeno un safari (anche di una notte) che potete scegliere direttamente sul posto. Vi piace l’idea di un soggiorno marino? Allora la scelta deve andare sulla costa. Delle due settimane che avete a disposizione, dedicate comunque qualche giorno ad un safari. Attenti sempre, in ogni modo, a che la fatica non superi il piacere.

I bagagli Come d’uso, in aereo ci sono dei limiti di peso per il bagaglio (20 chilogrammi per la classe economy; 30/40 per la business e la prima) E’ necessario, perciò, organizzare bene ciò che uno intende portarsi dietro. L’abbigliamento consigliato un po’ ovunque è quello informale. Nei safari, visto il clima, è opportuno dotarsi d’indumenti leggeri magari di colore neutro. E’ bene avere un cappello per proteggersi dai colpi di sole o di caldo. Un costume da bagno appresso, può far comodo, visto che sia gli alberghi che molti lodge sono dotati di piscina. Portatevi dietro, però, anche sempre un golf. Gli sbalzi di temperatura tra giorno e notte e tra i parchi e la costa sono tali che è bene non lasciarsi cogliere di sorpresa. Tenete presente che la corrente è a 240 volt e occorre un adattatore per ricaricare le batterie dei vostre telecamere o dei vostri telefonini. A proposito, è anche consigliabile comprare una scheda locale da inserire nel vostro “mobile”. Il costo è contenuto ma soprattutto vi evita di cadere nella “trappola” : “…tengo il telefono italiano che funziona bene…” Come qualunque operatore vi spigherà, usare la scheda italiana sarebbe un inutile spreco di denaro. Per telefonare in Kenya il codice internazionale è: 000254 (oppure meglio +254). Per telefonare in Italia +39 e di seguito i vari numeri.

Documenti, assistenza ed assicurazioni Occorre un passaporto che sia valido per oltre sei mesi dalla data d’ingresso nel Paese. Si paga una tassa d’ingresso di € 50 a persona per ottenere il visto che, da qualche tempo, può essere ottenuto direttamente nell’aeroporto di partenza. E’ valida la patente europea e si possono ottenere facilmente macchine a noleggio che saranno dotate di guida a destra, visto che la circolazione segue ancora il costume inglese e procede sulla sinistra della carreggiata. Per quanto riguarda l’assistenza sanitaria, è consigliabile dotarsi di un’assicurazione temporanea che copra i rischi più importanti.

LA SALUTE

Il problema endemico del Kenya è la malaria. Il vettore di questa malattia è la zanzara Anopheles. Innanzi tutto alcuni consigli di ordine pratico:

  • Proteggersi con un abbigliamento adeguato, spesso e di colore tenue o neutro;
  • Non esporre alle punture di zanzara il proprio corpo dopo il tramonto;
  • Evitare, nei limiti del possibile, luoghi vicini a corsi d’acqua, stagni o foreste umide;
  • Utilizzare repellenti, insetticidi e zanzariere;
  • Assumere per bocca vitamina B1 (tiamina) che conferisce al sudore un odore non gradito dalle zanzare.

Ci sono, poi, vari sistemi di profilassi da cominciare prima dell’arrivo e da continuare anche dopo che si è fatto ritorno a casa. Vari sono i prodotti consigliati anche se nessuno di questi offre la certezza di proteggersi dalle zanzare “malariche”. I sintomi della malaria sono: brividi, febbre alta, mal di testa, nausea, vomito e diarrea. Perciò, comunque, alla prima febbre sospetta è necessario rivolgersi al proprio medico, aiutandolo per una diagnosi tempestiva. Così facendo, oggi, le buone ed efficaci terapie consentono di ridurre al minimo il rischio. Altri consigli pratici, riguardano l’uso delle reti, durante la notte, e di abiti lunghi che consentano di tenere al riparo caviglie e braccia. E’ altrettanto consigliabile l’uso di spray repellenti.
Sempre sul versante sanitario, c’è da segnalare la possibilità di lievi disturbi intestinali. Ecco che avere, nel proprio kit medico, un prodotto che contribuisca a far smaltire queste piccole ma fastidiose crisi risulterà assolutamente importante.

UN PICCOLO DIZIONARIO

ITALIANOINGLESESWAHILI
accendinolighterKibiriti
acciugaanchovyanchovy
acetovinegarSiki
acquawaterMaji
acqua mineralemineral waterMaji Kunwa
aeroportoairportUwanja Wa Ndege
affareaffairJambo
aggiungereadd toOngeza
agnellolambMwana Wa Kondoo
agostoAugustMwezi Wa Nane
albergohotelHoteli
alberotreeMti
albero da mangomango treeMuti Mbwende
altroanotherIngine
alzarsiariseInuka
amicofriendRafiki
ananaspineappleNanasi
anchealsoPia
andareto goKwenda
anelloringPete
animaleanimalMnyama
antilopeantelopeKorongo
apebeeNyuki
apertoopenWazi
aprileAprilMwezi Wa Nne
aragostalobsterKamba Koa
arancioorangeRangi Ya Chugwa
arrivedercigoodbyeKwaheri
asciaadzeTezo
aspettareawaitNgoja
aspetto quiwait hereNgoja Hapa
bananebananasNdizi
bereto drinkKunywa
biancowhiteNyeupe
bicchiereglassGlasi
birrabeerPombe
birrabeerBia O Pombe
biscottibiscuitsBisikuti
blublueKibuluu
borsabagMfuko
bottigliabottleChupa
bravocleverMzuri
bufalobuffaloNyani
buonanottegood nightKwa Heri
buongiornogood dayJambo
burrobutterSiagi
bustaevenlopeBabasha
caffècoffeeKakawa
caldohotMoto O Moto Sana
calendariocalendarKalenda
camera da lettobed roomChumba Cha Kulala
camera doppiadouble roomVyumba Viwili
camera singolasingle roomChumba Kimoja
camiciashirtShati
caprettogoatMbuzi
carnemeatNyama
carne arrostoroast beefNyama Ya N’Gombe Ya Yutokosa
carne bollitaboiled beefNyama Ya N’Gombe Ya Kukaanga
carta geograficamapRamani
casahouseNyumba
cattivobadMbaya
cavigliaankleKwiko Cha Mguu
cenadinnerChakula Cha Usiku
cenereashesMajivu
centesimocentCenti
centoone hundredMia Moja
cetriolococomberTango
che cosawhatNini
chiwhoNani
chiedereaskUliza
chiusoclosedImefungwa
ciaohelloJambo
cibofoodChakula
cinghiabeltUkanda
cinquantafiftyHamsini
cinquefiveTano
cioccolatochocolateChakuleti
cipollaonionsVitunguu
coccodrillococodileMamba
coltelloknifeKisu
coltello affilatosharp knifeKisu Kikali
comeasKama
comehowNamna Gani
comprareto buyKununua
conigliorabbitKitungule
coperteblanketsMablangeti
corpobodyMwili
cotonecottonPamba
cucchiainospoonKijiko
cucchiaiospoonMwiko
cuscinopillowMto
decimotenthYa Kumi
destrarightKulia
dicembreDecemberMwezi Wa Kumi Na Mbili
diciannovenintheenKumi Na Tisa
diciassetteseventheenKumi Na Saba
diciottoeighteenKumi Na Nane
diecitenKumi
dodicitwelveKumi Na Mbili
doloreacheUma
domanitomorrowKesho
DomenicaSundayJuma Pili
dopoafterwardsHalafu
dopothenPale, Wakati Ule
dopoafterNyuma
dopodomaniday after tomorrowKesho Kutwa
dormireto sleepKulala
dottoredoctorTabibu, Daktari
dove (direzione)whereWapi
dove (posto)whereMahali Gani
duetwoMbili
eandNa
eglihe, her, itYeye
elandelandPofu
elefanteelephantNdovu, Tembo
esasperarebaitChambo
essenzaessenceKiini, Maana Halisi
estatesummerKaskazi
facciafaceUso
fagiolibeansFiwi Za
febbraioFebruaryMwezi Wa Pili
fermareto stopKusimama
fermostopSimama
fermo quistop hereSimama Hapa
ferroviarailwayReli
forbicicesarMakasi
forchettaforkUma
formaggiocheeseJibini
formica biancaAnt (white)Mchwa
formica neraAnt (warrior)Siafu
fornaiobakerMwoka Mikate
fratellobrotherNdugu
freddocoldKubaridi
fruttivendolofruitererMuuzazi Matunda
funghimushroomsUyoga
fuocofireMoto
gattocatPaka
gazzella di ThomsongazelleSwala Tomi
gelatoice creamSikirimu
gennaioJanuaryMwezi Wa Kwanza Wa Mwaka
ghiaccioiceBarafu
gialloyellowManjano
giornodayMchana
GiovedìThurusdayAlhamisi
giraffagiraffeTwiga
giugnoJuneMwezi Wa Sita
gnugnuNyumbu
graziethank youAshante
grazie moltethank you very muchAshante Sana
grigiogreyKijivu
guancialepillowMto
guidatoredriverMwendeshaji
impalaimpalaSwala Pala
IndirizzoadressAnwani
insiemealtogetherOte Pamoja
invernowinterMasika
ioIMimi
ippopotamohippopotamusKiboko
isolaislandKisiwa
jackaljackalMbweha
jenahyenaFisi
lassùaboveJuu, Juu Ja
lattaiomilkmanMuuzaji Maziwa
lattemilkMaziwa
lattugaLettuceMuchicha
lavanderialavatoryChooni
lavanderialaundryDohbi
lavoroworkKazi
legnotimberMbao
lentamenteslowlyPole Pole
lenzuolisheetsShuka Za Kitanda
leonelionSimba
leopardoleopardChui
lesinaawlToboleo
letti gemellitwin bedVitanda Viwili Pamoja
lettobedKitamba
librobookKitabu
limonelemonNdimu
luglioJulyMwezi Wa Saba
lunamoonMwezi
LunedìMondayJuma Tatu
macchinacarGari
macellaiobutcherMchinja Nyama
maggiomayMwezi Wa Tano
maialeporkNyama Ya Nguruwe
mangiareto eatKula
marmellatajamJamu
marronebrownHudhurungi
MartedìTuesdayJuma Nne
martellohammerNyundo
marzoMarchMwezi Wa Tatu
mattinamorningAsubuhi
medicinamedicineDawa
meleapplesMatufaa
MercoledìWednesdayJuma Tano
mesemonthMiezi Na
milleone thousandElfu Moja
minutominuteDakika
negozioshopDuka
neroblackNyeusi
nessun problemano problemsHakuna Matata
nonoHapana
non disturbareDon’t disturb meUsinisumbue
non entrareno entranceUsiingie
nononinthYa Tisa
nottenightUsiku
novantaNinetyTisini
novenineTisa
novembreNovemberMwezi Wa Kumi Na Moja
occhiali da solesun glassesMiwani Jua
oggitodayLeo
oliooilMafuta
omlette, frittataomletteKimanda
oranowSasa
ospedalehospitalHospitali
ottantaeightyThemanini
ottavoeighthYa Nane
ottoeightNane
ottobreOctoberMwezi Wa Kumi
palmacoconut treeMuti Munaszi
panebreadMkate
panebreadMkate
pantalonipantsSorwali Fupi
patatepotatoesViazi
pauraafraidOgopa
pensareto thinkFikiri
pepepepperPilipili
per piacerepleaseThafadali
perchèwhyKwanini
pericolodangerHatari
pescefishSamaki
pescivendolofishmongerMchuuzi Wa Samaki
piacerepleaseTafadhali
pianoslowTaratibu
pigiamapyjamasVazi La Kulalia
pioggiarainMvua
pipistrellobatPopo
poliziapolicePolisi
poliziottopolicemanPolisi
pollochickenKifaranga Cha Kuku
pomeriggioafternoonAlasiri
pomodoritomatoesNyanya
portadoorMlango
portacenereashtrayAshtray
pranzolunchChakula Chamatana
primofirstYa Kwanza
qualewhichIpi
quandowhenLini
quarantafortyArubaini
quartofourthYa Nne
quattordicifourtheenKumi Na Nne
quattrofourNne
questitheseHizi, Hivi
quindicififtheenKumi Na Tano
quintofifthYa Tano
religionereligionDini
risoriceMchele
rispostaanswerJibu
rivaashorePwani
rosapinkWaridi
rossoredNyekundu Wa Damu
SabatoSaturdayJuma Mosi
sala da pranzodining roomChumba Cha Chakula
salamepicklesAchari
salatesaladMboga
salesaltChumvi
salottositting roomChumba Cha Mazungumzo
sanguebloodDamu
saponesoapSabuni
scimmiamonkeyKimba Or Tumbili
scusaexcuse meNisamehe
scusasorry, excuse meNiwie Radhi, Uniradhi
secondosecondYa Pili
sediaseatKiti
sedicisixtheenKumi Na Sita
seisixSita
semprealwaysSikuzote
seraeveningJioni
sessantasixtySitini
sestosixthYa Sita
settantaseventySabiini
settesevenSaba
settembreSeptemberMwezi Wa Tisa
settimanaweekJuma
settimoseventhYa Saba
yesNdio, Naam
sicurezzadefenceMpaka
sigarettecigarettesSigara
sigaricigareSiga
signormr.Bwana
signoramrs.Bibi
signorinamissBi
sinistraleftKushoto
soggiungereadd upJumlisha
sognodreamOta
soldimoneyPesa
solesunJua
soloalonePeke
sopraaheadMbele
spazzolabrushBrashi
specchiomirrorKioo
spina dorsaleback-boneUti Wa Mgongo
stanzaroomChumba
stellastarNyota
stellestarsNyota
stradastreetBarabara
tacchinoturkeyBatamzinga
tazzacupKikombe
teaChai
terzothirdYa Tatu
toasttoastChoma
trethreeTatu
tredicithirteenKumi Na Tatu
trentathirtyThelathini
tuyouWewe
tuttiallNjote
tuttoallOte
undicielevenKumi Na Moja
unooneMoja
uova bolliteboiled eggsMayai Ya Kuchenmshwa
vasojugJagi
vendereto sellKuuza
VenerdìFridayIjumana
venireto comeIjavo
ventitwentyIshirini
ventowindUpepo
verdegreenKijani
verduravegetablesMboga
veritàtruthKweli
vestevestFulana
violaviolet, purpleRangi Ya Urujuani
zebrazebraPunda Milia
zuccherosugarSukari
zuppasoupMchuzi