Sommario

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Documenti

Unico documento riconosciuto in Tanzania e’ il passaporto valido per almeno 6 mesi oltre la data del viaggio e aggiornato con il pagamento della tassa annuale. I minori devono essere inseriti nel passaporto dei genitori o di chi ne fa le veci. Per informazioni piu’ dettagliate o per persone residenti in Italia ma con cittadinanze straniere o muniti di un passaporto non rilasciato dalla Repubblica Italiana consigliamo di rivolgersi in questure, agli uffici distaccati di Pubblica Sicurezza, Ambasciata o al Consolato.

Ricordate

Non ponete mai i documenti di viaggio in valigia, ma metteteli nel bagaglio a mano. Trascrivete inoltre il numero del vostro documento di espatrio, in modo da averlo sempre a disposizione in caso di smarrimento o di furto.

Visto

Tutti i visitatori che entrano in Tanzania devono avere, oltre al passaporto valido, il visto di ingresso. Il visto può essere ottenuto presso ogni sede diplomatica della Tanzania all’estero.

Malattie

E’ consigliata, per chi effettua i Safari, la vaccinazione contro la Febbre Gialla.

Valuta

L’importazione di valuta straniera da parte dei visitatori è illimitata, mentre è illegale importare o esportare valuta Tanzana. La valuta estera convertibile in contanti o in traveller’s cheques, può essere cambiata presso qualsiasi ufficio autorizzato senza alcuna formalità, e anche in albergo. La valuta USA è consigliabile perchè il cambio è regolato dalla Banca della Tanzania e gli uffici autorizzati la cambiano senza problemi.

Dogana

Gli effetti personali inclusi binocoli, macchine fotografiche e film possono essere importati temporaneamente senza pagare tasse; dichiarazioni doganali invece possono essere richieste ai visitatori che portano equipaggiamento per riprese video, registratori e strumenti musicali; tutto ciò per assicurarsi che vengano poi riesportati. Le armi da fuoco richiedono uno speciale permesso. Liquori (1 bottiglia), tabacco (200 sigarette o 50 sigari o 250 gr.) sono esentassa per persone oltre i 16 anni. I turisti che acquistano gemme preziose, articoli in pelle, sculture Makonde o prodotti dell’artigianato locale devono conservare le ricevute di acquisto da esibire, se richieste, alla partenza al personale addetto della dogana.

Partenze

Il bagaglio viene registrato al check-in e può essere controllato dai funzionari della dogana.

Clima e Abbigliamento

Benché la Tanzania sia situata ai Tropici, le temperature sono principalmente determinate dall’altitudine e variano dal caldo umido lungo la costa al caldo secco nelle pianure centrali. La stagione delle grandi piogge va da Febbraio a Maggio, i mesi più caldi da Ottobre a Febbraio. L’abbigliamento deve essere leggero e informale durante i safari e sulla costa. E’ raccomandato un abbigliamento pesante durante la sera specialmente ad alte altitudini, al cratere di NgoroNgoro, ad Arusha, nelle regioni del Kilimanjaro, a Usambara e negli altipiani del Sud. Si raccomandano scarpe comode con tacchi bassi. Altri accessori quali berretti, occhiali da sole, costumi da bagno, lampadine tascabili e repellenti contro gli insetti sono di utilità, ed è preferibile e sicuramente più economico portarseli dall’Italia.

Lingua

Lo swahili è la lingua nazionale ma l’inglese è diffusamente parlato e scritto anche in tutti gli atti ufficiali. Nei villaggi turistici si parla per lo più in Italiano.

Ora Locale

Tre ore avanti rispetto all’ora di Greenwich, dall’Italia due ore avanti e, nel periodo dell’ora legale, solo una.

Elettricità

230 volts; 50 Hz AC. Si consiglia di portare dall’Italia prese di corrente universali a tre lame, nonchè piccoli apparecchi (rasoi, ferri da stiro, phon ecc..).

Banche

Le banche aprono dalle ore 08:30 alle 15:00, dal Lunedì al Venerdì e dalle 08:30 alle 12:00 di Sabato. L’orario delle agenzie di cambio è dalle 08:30 alle 17:00 mentre il Sabato è dalle 08:30 alle 13:00.

Festività

1 Gennaio, 12 Gennaio, 26 Aprile, 1 Maggio, 7 Luglio, 8 Agosto, 9 Dicembre e 25 Dicembre. Le ricorrenze festive del Maulid Day, dell’ Idd el Fitri e del Id el Haj non hanno una data fissa.

Zanzibar

Posto come un gioiello in tranquille acque coralline a soli 36 Km (20minuti di volo) da Dar es Salaam, è una delle isole più belle del mondo. Zanzibar, il suo nome evoca un passato romantico e una storia di grande interesse. Non meno bella è Pemba, ancora da conoscere e valorizzare. Alle sponde di queste isole sbarcarono SumeriAssiriIndùEgiziFenicigli Arabi del sudCinesi e Malesi, e da esse partirono grandi esploratori europei per addentrarsi nel continente e conoscerlo: BurtonSpekeLivingstoneKrapfRemman e Grant.

Raggiungere oggi Zanzibar è agevole con voli A/R dalla Malpensa 2, soggiornando nei villaggi turistici in prevalenza italiani, che hanno rispettato il locale environment, pur offrendo ogni confort, sport nautici vari, serate musicali straordinarie oltre a una cucina sana e raffinata. Ma nessuna descrizione dell’isola può eguagliare la sua visita diretta, della sua lussuriosa vegetazione e del mare verde-blu, o l’emozione della vecchia città dei vari conquistatori e dei Sultani, quella Stone Town che le Nazioni Unite hanno dichiarata retaggio storico dell’umanità, o, infine, la malia dei mille fiori, il sorriso dei bimbi, il lampeggiare degli occhi delle donne, pur riservate, le gradazioni del verde delle piante, l’ospitalità della gente, l’odore esaltante delle spezie e quello unico dei chiodi di garofano.

L’arcipelago di Zanzibar intriso della luce della creazione è un mondo diverso, che il fortunato visitatore non dimenticherà più.